Annunci Gratuiti PALERMO

Vuoi Pubblicare la Tua inserzione per raggiungere migliaia di utenti di PALERMO?

Inserisci SUBITO il Tuo Annuncio completo di foto e descrizione

Cerchi un prodotto o un servizio?

Chiedi gratuitamente senza impegno un preventivo alle imprese e professionisti della provincia di PALERMO




Tradurre per l'editoria: luci e ombre secondo una grande professionista del settore - Palermo

 “Ilide Carmignani è una delle voci più importanti della traduzione italiana contemporanea. L’elenco degli autori da lei tradotti nell’arco della sua lunga e brillante carriera è piuttosto lungo. Comprende scrittori come Bolaño, Borges, Cernuda, Fogwill, Fuentes, Grandes, García Márquez, Neruda, Onetti, Paz, Pérez-Reverte, Sepúlveda. Nel 2000 ha vinto il I Premio di Traduzione Letteraria dell’Instituto Cervantes e nel 2013 il Premio Nazionale di Traduzione del Ministero per i Beni Culturali.”

Questi sono i dati riportati in questa pagina http://www.sulromanzo.it/blog/ilide-carmignani-quello-del-traduttore-e-un-mestiere-di-grande-responsabilita su una delle più importanti traduttrici italiane, che ho avuto il piacere di ascoltare di persona durante alcuni degli eventi da lei organizzati. Da questa intervista del 2015 desidero prendere alcuni spunti per riflettere su questo meraviglioso mestiere che è la traduzione. “Gli aspetti che più amo di questo mestiere sono legati alla possibilità di trascorrere le mie giornate a leggere e a scrivere, le due attività che amo di più. Mi piace molto anche poter seguire i miei ritmi, lavorare dove voglio.” Sì, è vero, il mestiere del traduttore è davvero molto bello, proprio per le ragioni che mette in evidenza questa grande professionista. È bello leggere ed è bello scrivere, e lo è anche e soprattutto perché sono attività che si portano avanti con occhi e mani diversi dal semplice lettore e scrittore. Infatti, più avanti continua così: “Ortega y Gasset diceva che la traduzione è un mestiere impossibile che però deve essere fatto, e secondo me aiuta molto condividere le esperienze. Quello del traduttore è un mestiere di grande responsabilità: verso lo scrittore, verso l’editore, verso il lettore, verso la propria lingua”. La responsabilità del traduttore consiste nel fatto che se da una parte deve scomparire perché non deve fare sentire minimamente la sua presenza, dall’altra deve anche rispettare determinate norme dettate dall’editore. Un traduttore italiano, ad esempio, deve scrivere in italiano, in una lingua che esiste e che può essere compresa con facilità e godimento dal lettore, ma deve anche rispettare delle linee guida della casa editrice e non tradire l’autore.

La traduttrice prosegue così: “Gli aspetti che mi limito a tollerare sono legati invece allo scarso riconoscimento culturale ed economico tributato a un’attività che pure, come scriveva Susan Sontag, è il sistema circolatorio delle letterature del mondo.” È vero, a volte il traduttore si sente l’ultima ruota del carro, non stimato, sottopagato, non riconosciuto neanche dalla società, da amici e parenti. Be’, tanto per essere ottimisti, possiamo dire che in questo modo la missione del traduttore è compiuta, quella di scomparire e non fare percepire la sua presenza. A parte lo scherzo, davvero penso che se non ci fosse la traduzione non potrebbe esserci circolazione di cultura e informazioni, ma spesso si danno troppe cose per scontate.

: 02/02/2017
:

creativi, artisti e comunicatori

:

Traduttore

: http://www.comesitraduce.it/
: >= 10 anni
Area Geografica in cui cerchi nuovi clienti
: Italia
: Palermo
: Palermo
: 90125
Autore
Autore:Monica